Avvisare di contenuto non adeguato

Piccozze e ramponi: quando aumentano le esigenze

 TAGS:Quando le esigenze aumentano, abbiamo bisogno dell'aiuto di due elementi senza i quali non sarebbe possibile andare avanti tra il ghiaccio (o la neve dura), nella versione più esigente appunto dell'outdoor. I ramponi e le piccozze ci permetteranno di avanzare sia in piano che in salita, crescente o decrescente.

Tuttavia, per utilizzare piccozze e ramponi correttamente bisogna conoscere le tecniche di avanzamento: piedi piatti e a papera e talloni bassi ci aiuteranno a superare qualsiasi pendenza e a completare il nostro percorso, combinando entrambe in modo diverso in base a come rischiesto dal terreno.

Quando acquistiamo dei ramponi dobbiamo già sapere che tipo di scarponi utilizzeremo per la nostra scalata in quanto questo elementi devono combaciare praticamente alla perfezione. E' necessario inoltre acquistare una borsa fatta di un materiale resistente, come ad esempio la tela, per evitare che si rompa o che la si perda per strada.

I ramponi possono essere automatici o semi-automatici, per scarponi rispettivamente rigidi o semi-rigidi. I primi richiedono uno scarpone con degli incavi nel tallone e con la punta che consenta di bloccare le chiusure anteriori e posteriori del rampone stesso, mentre i secondi richiedono solo un incavo poiché hanno un unico punto di aggancio.

Possiamo anche trovare dei ramponi con le cinghie, che sono i più versatili, in quanto si adattano a qualsiasi tipo di scarponi, o ancora dei ramponi di allineamento leggero in alluminio che possono essere utilizzati solo quando le necessità non sono troppo alte.

Anche per acquistare le picozze c'è bisogno di sapere che tipo di arrampicata faremo, in quanto da essa dipenderanno sia la lunghezza del manico che la configurazione della lama.

Le arrampicate di alto livello tra ghiacciai o cascate di ghiaccio richiedono picozze non molto lunghe. Generalmente sul mercato le più corte che si possono trovare sono quelle di 50 cm. Questa misura sarebbe perfetta nel secondo caso, insieme ad un manico curvo; anche se, nel caso di ghiacciai, possiamo arrivare fino a 20 cm in più di lunghezza del manico senza avre alcun tipo di problema, sempre che la lama sia inclinato.

Fino ai 75 cm avremo una picozza abbastanza decente per arrampicate senza troppe complicazioni e "da fine settimana". Superati gli 85 centimetri, sicuramente il nostro itinerario sarebbe abbastanza limitato visto che la lunghezza di tale manico renderebbe  molto difficile le salite in pendenza.

Lascia il tuo commento Piccozze e ramponi: quando aumentano le esigenze

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name