Avvisare di contenuto non adeguato

L'importanza del passo nella corsa

 TAGS:Nella vicina Spagna, un annuncio pubblicitario ha improvvisamente focalizzato l'attenzione di tutti gli atleti sulle proprie estremità inferiori. E noi? Quanto siamo preparati in materia? Sapete quanti tipi di piede esistono? Ben tre: pronatore, supinatore e neutro.

I pronatori sono coloro che, ad ogni falcata, tendono a mettere il piede verso l'interno. Praticando running, i loro piedi si piegano verso il lato dell'arco. In realtà, la pronazione non è altro che una risposta fisiologica per ridurre il carico dei passi e allo stesso tempo migliorare il proprio adattamento al terreno su cui si cammina.

La pronazione spesso viene vista come qualcosa di sbagliato in quanto comporta un'eccessiva spinta verso l'interno che può portare a distorsioni o lussazioni del piede, della caviglia o del ginocchio. I pronatori devono necessariamente indossare scarpe dalla suola resistente, rinforzate nella zona dell'arco.

I supinatori sono coloro che, correndo, tendono ad appoggiare il piede più verso l'esterno. Questa tendenza è piuttosto insolita. Questi piedi presentano, in generale, molta meno mobilità rispetto ai pronatori e quindi, per migliorare le proprie prestazioni, i supinatori hanno bisogno di una suola che si adatti perfettamente al tallone e alla parte esterna del piede. Trovare delle scarpe da ginnastica con queste caratteristiche può risultare alquanto difficile, per cui in questi casi la soluzione più semplice è quella di procurarsi una soletta.

I pronatori sono tra il 50 e il 60% dei corridori mentre i supinatori solo il 10%. Il restante 40% ha un piede neutro. Vengono detti "neutri" quei piedi che non mostrano alcuna tendenza nella corsa se non una leggerissima pronazione che è però del tutto naturale nella falcata.

I piedi in posizione statica non si comportano allo stesso modo che in corsa, quindi bisogna controllare bene le scarpe da corsa, andare in un negozio specializzato o in un centro di analisi del movimento. Mai fidarsi della sensazione che proviamo provando le scarpe da fermi o camminando, poiché tali informazioni non saranno mai affidabili o estremamente accurate nel determinare il tipo di piede che abbiamo.

Correndo, le nostre articolazioni subiscono un impatto che può essere attutito con un tipo di scarpa idoneo che riduca tale colpo e che dia più stabilità al modo di correre dell'atleta. Quando si decide di acquistare delle scarpe da corsa bisogna sceglierle in maniera molto accurata poiché ciò ci aiuterà a raggiungere un maggiore comfort durante i nostri allenamenti, riducendo le possibilità di lesioni e danni alle nostre articolazioni. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che ci sono altri fattori in gioco, come il periodo di utilizzo della scarpetta e la dedizione con la quale si pratica questo sport, due elementi da prendere comunque in considerazione.

Pronti per un pò di jogging?

Lascia il tuo commento L'importanza del passo nella corsa

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name