Avvisare di contenuto non adeguato

Corde durature

 TAGS:Una racchetta da tennis senza corde è come una partita di calcio senza pallone: inutile. Le corde sono davvero molto importanti per le racchette da tennis, poiché hanno una notevole influenza su modo di colpire la palla. Tra i dilettanti predomina la scelta più convenzionale: composti sintetici e cordaggio resistente, ben lontano dalle tensioni adatte ai professionisti.

Negli ultimi anni si è migliorata la resistenza, evitando le abituali rotture dovute, in molti casi, ad un uso inappropriato. Con po' di pratica, sarete in grado di scegliere la tensione delle corde che meglio si adatta alle vostre capacità ed esigenze.

Trovare una racchetta richiede dedizione e minuziosità, così come una decina di metri di nylon o poliestere. Le macchine moderne accelerano il processo ed ottimizzano i risultati, anche se la mano dell'uomo è ancora indispensabile in un processo così naturale. Normalmente, la tensione viene scelta già dall'inizio, con le file verticali che vengono fissate prima di continuare con quelle orizzontali.

Questa è la fase più delicata, perché richiede un posizionamento equilibrato delle corde orizzontali con quelle verticali. Ogni corda orizzontale, infatti, segue un effetto ondulato ('weaving') in modo da passare sopra e sotto ogni corda verticale, sempre in maniera contraria alle linee orizzontali anteriori e posteriori.

Bisogna fare moltissima attenzione nel posizionare le corde, per evitare frizioni e squilibi di tensione durante l'operazione. Anni fa era abitudine comune scegliere diverse tensioni per le corde orizzontali, al fine di evitare di danneggiare ulteriormente lo scheletro della racchetta.

Oggigiorno i composti garantiscono molta più resistenza e le variazioni soddisfano maggiormente le richieste e le esigenze personali. In ogni caso, è consigliabile iniziare sempre col cordaggio orizzontale dalla testa verso il "grip".

Ciò nonostante, ci sono varianti ibride molto durature tra le professionali, che incordano la prima orizzontale prima di terminare la trama verticale, alla ricerca di un migliore equilibrio della tensione e di un adattamento alla racchetta più agevole. Tuttavia, questo non influenzerà la nostra scelta al momento di acquistare racchette da tennis.

Il cordaggio è un punto di riferimento. Un professionista, ai tempi d'oggi, cambia più volte racchetta cercando di recuperare la tensione iniziale. Un dilettante può invece evitare di fasciarsi tanto la testa perché ne è colpito molto meno.

Tuttavia, una tensione errata può compromettere l'utilizzo di una buona racchetta e causare costi troppo alti e disagi per il cambiamento delle corde, così come lesioni di diversa identità (gomito, polso). In genere la tensione media è di 26 chili. Se aumenti, ci guadagni in controllo; se diminuisci, in battuta.

Lascia il tuo commento Corde durature

Identificati su OboLog, o crea il tuo blog gratis se ancora non sei registrato."

User avatar Your name